Blog

Il topooooo! -

  • - Ma che topo? –
  • - AAAAh! Lo sapevo che non dovevamo venirci in questo posto! -
  • - Ma che topo? 
  • - Questo posto brulica di topi!!! –
  • - No… è a due stelle… non ci possono essere i topi… -
  • - AAAh… io non volevo… volevo andare da tua cugina.. iihh…
  • - Guarda che da mia cugina ci sono dei ratti che fulminano… una volta ne abbiamo catturato uno… -
  • - Smettila! Questo sadismo… gratuito!
  • - Mah… gratuito, poi… a questo mondo tutto ha un suo prezzo. Nessuno fa niente per niente.
  • - Quando noi ci siamo… insomma, la prima volta non era così.
  • - Ma perché a Venezia…
  • - Ma io dico a Torino!
  • - Torino? Io a Torino... solo una volta: con mia cugina. E anche lì c’erano i topi. Ho sempre pensato, anzi, che la seguano dovunque quei simpatici roditori.
  • - AAAh, basta! E tua cugina di qua e tua cugina di là. E cosa c’avrà poi tua cugina che io non ho? Io ho un fisico che se lo sogna e ho tre lauree.
  • - Ecco, ne fai subito una questione di competizione. Sei così. Di tutto fai una questione…
  • - Io?!? Ma… AAAah! L’hai visto? Eh, l’hai visto!?
  • - Ma dove? Il topo?
  • - C’era un grosso insetto… una specie di gambero, alle tue spalle.
  • - I gamberi li ho ordinati per cena… era fermo? Tipo su un vassoio... o si muoveva? Ah, come li cucina mia cugina i gamberi… con la maionese che fa con le sue mani (porta la mano alla bocca nel gesto consueto di chi loda una pietanza. Contestualmente arriva uno schiaffo. Spaesamento).
  • - A me fanno schifo i gamberi e detesto la maionese e in somma misura ho in orrore tua cugina che spero se la divorino i topi. Nella sua maionese.
  • - Ma se hai detto poc’anzi che volevi andare da lei… tu ti contraddici. 
  • - Io volevo andare da lei per darla in pasto alle pantegane. Ecco! Era un piano segreto e tu me l’hai smontato, rovinato, tarpato, annacquato, segato come tutto quel su cui metti le mani…
  • - Le mani le usi più tu in genere (si indica la guancia arrossata).
  • - E non te ne ho date abbastanza, si vede…
  • - (Istintivamente si ripara il volto)
  • - Aaaaaaaaaaah! Un mostro!!
  • - Ora basta, dai calmati.
  • - E’… è come una lumaca enorme lì, viene verso di te…
  • - Se ti calmi mangiamo i gamberi e poi andiamo…

Sente una massa molle sfiorargli la scarpa e si gira a guardare. Ma è troppo tardi.

https://www.youtube.com/watch?v=KRiSMXFpWIg

Commenti   

0 #2 Ale Cavalli 2019-09-26 17:31
:lol:
Citazione | Segnala all'amministratore
0 #1 cecilia berri 2019-09-26 17:13
Chi è la cugina!?
Citazione | Segnala all'amministratore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna